Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Caporetto: Alessandro Barbero spiega una pagina cruciale della storia

Mercoledì 13 dicembre a Palazzo Cuttica lo storico, ospite del Circolo Provinciale della Stampa, presenta il suo libro. Che cosa ha significato prender parte a questa battaglia che, a distanza di cento anni, ci interroga ancora sul nostro essere nazione?
ALESSANDRIA - Il Circolo Provinciale della Stampa ospiterà mercoledì 13 dicembre alle 18.30 nella sala convegni di Palazzo Cuttica (via Parma 1) lo storico Alessandro Barbero che presenterà il suo lavoro di altissimo livello storico-culturale intitolato Caporetto, edito da Laterza, da poco dato alle stampe. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Comune di Alessandria, l’Università del Piemonte Orientale, l’associazione Spazioidea, la Società Alessandrina di Italianistica e l’Università delle Tre Età di Alessandria. Porterà i saluti della Città di Alessandria il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, introdurrà Albino Neri, giornalista e vicepresidente del Circolo Provinciale della Stampa.

Caporetto: una pagina cruciale della storia italiana. Che cosa ha significato prender parte a questa battaglia che, a distanza di cento anni, ci interroga ancora sul nostro essere nazione? Nell’opera Caporetto Alessandro Barbero ripercorre, “al di là delle polemiche e delle attribuzioni di responsabilità”, le cause della famosa disfatta che ha visto la ritirata dell’esercito italiano di fronte alle forze austro-germaniche. Un evento incredibilmente complesso visto da prospettive diverse e attraverso occhi altrettanto diversi, “dal generale in capo all’ultimo dei soldati in trincea”.

Alessandro Barbero è uno storico e docente di Storia Medievale presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Piemonte Orientale, Vercelli e Alessandria. Autore di numerosi saggi, specialista di storia militare nonché appassionato divulgatore in diversi programmi televisivi come Ulisse, SuperQuark, a.C.d.C., il Tempo e la Storia della Rai. Collabora con La Stampa e Tuttolibri, con la rivista Medioevo. È direttore della Collana “Storia d’Europa e del Mediterraneo”, Salerno Editrice. Tra i suoi titoli più recenti : Lepanto. La battaglia dei tre imperi (Laterza 2010), Il divano di Istanbul (Sellerio 2011), Gli occhi di Venezia (Mondadori 2011, vincitore del “Premio Alessandro Manzoni – città di Lecco”, 2011), I prigionieri dei Savoia (Laterza 2012), Le ateniesi (Mondadori 2015), Costantino il vincitore (Salerno 2016).

 

13/12/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
-->