Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Big Snow: disagi in tutta la provincia

Numerosi gli interventi di soccorso sulle strade nella giornata di giovedì 30 gennaio. Venerdì 31 attività didattica sospesa nel territorio comunale di Alessandria e scuole chiuse a Mornese, ad Arquata Scrivia e a Vignole Borbera. Atteso un innalzamento delle temperature e l'arrivo di nuove precipitazioni di carattere piovoso [AGGIORNAMENTI]
CRONACA - 15:00 Operai al lavoro per ripristinare linee elettriche e telefoniche 
Diverse abitazioni sono rimaste senza corrente elettrica per i cavi elettrici appesantiti dalla neve fresca: gli operai dell?Enel sono prontamente intervenuti per sistemare centinaia di disallacci. Molte abitazioni sia nel casalese che nelle zone appenniniche sono rimaste isolate dalla rete telefonica per la caduta di pali. Presumibilmente, entro la giornata di oggi saranno riallacciate tutte le utenze. Nella giornata odierna, con il miglioramento della situazione meteorologica, dovrebbe rientrare tutto nella normalità.


09:40 Ancora disagi sulle strade
Diversi interventi nella notte da parte dei Vigili del Fuoco per rimuovere alcuni alberi caduti sotto il peso della neve. Proseguono i disagi anche sulle strade: chiusa la provinciale 172 per Lerma dove è in corso un recupero di un Tir rovesciato. I mezzi dei Vigili del Fuoco sono a lavoro anche a Vignole Borbera, sempre per un mezzo che ingombra la strada e a Rivalta Bormida, per un albero caduto sul tetto di una casa.


La tanto attesa nevicata, di cui si è parlato a lungo e che, fino all'ultimo, sembrava non dovesse arrivare, si è abbattuta tra il 29 ed il 30 gennaio sulla provincia di Alessandria, causando non pochi disagi. Numerosi gli interventi di sostegno agli automobilisti ed agli autotrasportatori che si sono trovati in difficoltà, lungo strade spesso in condizioni critiche. 

Disagi alla circolazione anche in Alessandria, dove sono stati registrati rallentamenti nei pressi del ponte Tiziano e dove i rami caduti per il peso della neve hanno creato qualche "intoppo". I mezzi spartineve e spargisale, in movimento già dalla mattina, hanno continuato a lavorare per tutta la giornata di ieri, mentre gli spalatori, convocati nel pomeriggio dal Cissaca, potrebbero essere impiegati già da questa mattina accanto agli operatori Amiu. Il Comune, in un comunicato stampa diramato nella serata di giovedì, ha ricordato ai cittadini che restano in vigore le ordinanze permanenti che disciplinano lo sgombero della neve nelle città e nei sobborghi e obbligano i veicoli a circolare con pneumatici da neve e ghiaccio oppure con le catene a bordo. È, inoltre, vietato lo scarico della neve nelle bocchette delle fognature, sui viali e sulle strade.
 
Nel corso della giornata di giovedì sono rimaste chiuse al traffico la strada "Colla", tra Alessandria e Valenza, e la provinciale tra Bosco Marengo e Fresonara, a causa di camion bloccati sulla carreggiata. Per lo stesso motivo, in mattinata, si sono riscontrati disagi sulla provinciale 456, tra Ovada e Molare. 
 
In provincia la situazione non sembra è stata migliore: in val Lemme e val Borbera si sono registrati, a partire dalla serata di mercoledì 29 gennaio, dai trenta centimetri ad oltre mezzo metro di neve. Qualche difficoltà lungo la strada provinciale Gavi-Bosio e lungo la 160 che da Gavi porta a Voltaggio. In località Certosini un camion diretto al cantiere del Terzo valico è rimasto bloccato mandando il traffico in tilt per circa due ore: il mezzo è stato raddrizzato da una grossa ruspa, portata sul posto da un autoarticolato scortato dai carabinieri della caserma voltaggina. Non sono mancate le proteste da parte degli automobilisti rimasti sotto la neve ad aspettare l'intervento risolutivo.

Un autobus della Saamo è finito fuoristrada nel novese, per fortuna senza conseguenze per i passeggeri, mentre tra Novi Ligure e Gavi è stata interrotta la strada provinciale della Lomellina, a causa della caduta di un albero sulla carreggiata. Stessa situazione, ma senza particolari disagi al traffico, sulla provinciale della Crenna tra Gavi e Serravalle: qui l'albero ha occupato solo parte della strada.

Nell'ovadese difficoltà sia per gli utenti dell'Acqui-Genova, sia per chi ha dovuto usare l’auto. 

Pochi disagi, infine, nel tortonese, dove a creare la maggior parte dei danni sono stati rami d'albero pericolante. Le nevicate sono state addirittura più abbondanti in pianura che in collina o in alta valle, dove la temperatura è stata più elevata per buona parte della giornata. 

Attività didattica sospesa nel territorio comunale di Alessandria. Scuole chiuse a Mornese, ad Arquata Scrivia e a Vignole Borbera.  

Dalla giornata di oggi, venerdì 31 gennaio, dovrebbe verificarsi un innalzamento delle temperature che porterà pioggia sulla provincia di Alessandria.
Le precipitazioni e l'arrivo del vento Fohn contribuiranno a sciogliere il manto nevoso ingrossando i corsi d'acqua, che, nel fine settimana, potrebbero straripare localmente.
  
31/01/2014
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
-->