Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Operazione Stelvio, i carabinieri stroncano traffico internazionale di droga

Una banda di trafficanti magrebini aveva base a Novi: la droga veniva acquistata in Spagna e poi rivenduta in città e ad Alessandria. L'organizzazione era ben rodata: i proventi dello spaccio venivano in parte trasferiti a San Marino, dove le autorità italiane non potevano arrivare. Il resto? Serate nei locali di Milano senza badare a spese
NOVI LIGURE – Cinque magrebini sono finiti in carcere, arrestati dai carabinieri in quanto ritenuti responsabili di un vasto traffico di sostanze stupefacenti (cocaina e hashish) tra Novi Ligure e Alessandria. “Operazione Stelvio” l’hanno chiamata i militari dell’Arma, perché la base del sodalizio criminale si trovava nei pressi dell’omonimo bar in via Verdi, a Novi (il locale non risulta coinvolto). Le manette sono scattate per Hicham Attari (37 anni), Elarbi Moulim (40), Mohamed Jarmouni (27), Hayder Aissaoui (24) ed Elarbi El Gourch (23). A un sesto magrebino, Said Rachek, 40 anni, è stato notificato l’ordine di divieto di dimora in città.

L’esecuzione di queste sei misure cautelari segue a poca distanza di tempo quelle eseguite per analoghi reati a carico delle persone che gli inquirenti ritengono essere ai vertici dell’organizzazione criminale: Rachid Fettami (30 anni), Brahim Kaabar (31), Imad Dahane (25) e Samiha Aitzaina (22).

In contemporanea con i fermi sono state eseguite decine di perquisizioni nei confronti di altri indagati. Sono infatti stati denunciati altri otto spacciatori, in prevalenza di origine marocchina, per varie ipotesi di reato relative al traffico di sostanze stupefacenti nelle piazze novesi e alessandrine.

L’operazione antidroga “Stelvio” è stata lunga e articolata: i carabinieri sono riusciti a raccogliere un numero consistente di prove con intercettazioni telefoniche, intercettazioni ambientali, tracciati gps, riprese video, perquisizioni, sequestri nonché una serie di arresti effettuati in flagranza da cui hanno avuto origine procedimenti paralleli.

Secondo gli investigatori, gli arrestati gestivano, all’interno del territorio novese, un vasto traffico di hashish e cocaina, utilizzando come base un appartamento sito in via Verdi, al civico 94, per la distribuzione al dettaglio della droga, che veniva acquistata in quantitativi importanti da fornitori collocati nel milanese e in altre province lombarde. Gli indagati, infatti, trattavano grossi volumi di droga, vantando la conoscenza di personaggi di evidente spessore criminale di origine magrebina e albanese e godendo di importanti collegamenti con trafficanti operanti in territorio estero, in particolar modo in Spagna, territorio di provenienza di ingenti trasporti di stupefacente, specialmente hashish (i carabinieri nel corso degli ultimi due anni ne hanno sequestrato quasi otto quintali).

Per i carabinieri, Rachid Fettami era il “manager” e aveva il compito di occuparsi dei contatti con personaggi di alto spessore criminale legati al traffico internazionale di stupefacenti e di organizzare tutta l’attività di approvvigionamento della droga. Jaouad El Manyar [a sinistra nella foto] era il suo vice, gestiva l’attività di spaccio al dettaglio e si occupava dei “grossi carichi” (non a caso è stato arrestatato mentre trasportava 60 chili di hashish). Samiha Ait Zaina, convivente di Fettami, faceva le voci del suo fidanzato quando lui non c’era, gestendo i contatti con alcuni connazionali. Infine c’era Imad Dahane [a destra nella foto], che della banda era il cosiddetto “cavallino”, ossia veniva utilizzato per le consegne ai vari acquirenti.

L’organizzazione criminale era ben strutturata. La droga arrivava dalla Spagna e veniva poi spacciata in Piemonte. I soldi, invece, venivano trasferiti in istituti bancari di San Marino, eludendo così i controlli antiriciclaggio delle autorità italiane. E poi via, tutti a Milano, nei night più esclusivi, a divertirsi senza badare a spese.

Immagini: fotogrammi tratti dalle riprese dei carabinieri.

8/02/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
-->