Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Nuove dotazioni per la chirurgia oncologica a Tortona

Un macchinario Pde, rilevatore di fluorescenza, acquistato e donato all'ospedale dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona
 TORTONA - All'ospedale di Tortona la chirurgia del tumore al seno è più efficace grazie a un nuovo apparecchio denominato Pde, rilevatore di fluorescenza, acquistato e donato all'ospedale dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona.

Giovedì si è svolta la presentazione ufficiale del nuovo mezzo, alla presenza della dirigenza Asl guidata dal direttore Paolo Marforio, dei medici responsabili di chirurgia e unità di senologia, dei rappresentanti della Fondazione. L'apparecchiatura è già stata utilizzata in una decina di interventi e consente operazioni più mirate e sicure, attraverso un liquido fluorescente che viene iniettato al paziente in sala operatoria, per fare  in maniera evidente al chirurgo le zone in cui intervenire chirurgicamente, permettendo anche di individuare eventuali situazioni tumorali non emersi in diagnostica. In questo modo per il paziente si esauriscono tutte le operazioni in un unico passaggio in sala operatoria, limitando al massimo il disagio. Questo tipo di interventi è meno costosa economicamente per la sanità e più efficiente e in più non produce scorie radioattive da smaltire come altri esami o intervenit finora svolti. 

Il macchinario è utilizzato anche in altre patologie tumorali, come per i linfonodi e in alcune forme di cancro al fegato, come hanno specificato il primario di chirurgia Paolo Tava e la responsabile dell'unità di senologia Maria Grazia Pacquola. Alla presentazione ufficiale della macchina, costata 57.000 euro, ieri mattina, in rappresentanza della Fondazione Cr Tortona è intervenuto il consigliere Pierluigi Rognoni che ha sottolineato l'intenzione dell'ente presieduto da Dante Davio di non ridurre l'impegno verso l'ospedale e di continuare a investire ascoltando le esigenze dei medici. Il direttore generale Asl Al Paolo Marforio ha colto anche l'occaisone per sottolineare come i tempi di attesa per le visite a senologia sono di sette giorni e come con queste dotazioni tecnologiche possano essere ulteriormente abbreviati. 


 

27/06/2014
Stefano Brocchetti - redazione@tortonaonline.net
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
-->