Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Uccide la ex convivente a coltellate, uomo arrestato a Casale

Femminicidio a Casale dove questo pomeriggio un uomo di 49 anni ha ucciso la ex convivente con un coltello, forse durante un litigio. I primi ad intervenire sono stati gli agenti di polizia municipale che stavano tenendo un corso proprio davanti all'abitazione dell'uomo [AGGIORNAMENTO]
CRONACA – 20,30 L'uomo portato in carcere al termine dell'interrogatorio

Una lite scoppiata, forse, per delle bollette non pagate. Potrebbe essere questa la scintilla che ha fatto scattare la cieca violenza in Kujtim Hasana, 49 anni, che venerdì pomeriggio ha ucciso a coltellate la ex convivente, Elena Seprodi, 48 anni, in un'abitazione a Casale Monferrato, in strada Asti. 
La coppia era separata da qualche mese. Lui di origine albanese, lei ungherese. Insieme avevano avuto un figlio, oggi ventiquattrenne, che non era presente al momento del delitto. Nel pomeriggio di venerdì lei si sarebbe recata nell'abitazione di Hasanaj:i due hanno iniziato a discutere. Lui ha probabilmente afferrato un coltello dalla cucina con il quale ha colpito con violenza la donna al ventre. Dai primi elementi raccolti, sembra che la coppia non fosse solita litigare furiosamente, ma c'erano evidentemente rancori e dissapori, covati da tempo e sfociati nella violenza da parte dell'uomo. 
Le urla della donna colpita a morte sono state udite all'esterno della casa e i primi ad arrivare sono stati gli agenti di polizia municipale che si trovavano nella vicina sede della Protezione civile per un corso di aggiornamento. Sono stati gli agenti, insieme ai carabinieri, arrivati nel frattempo ad entrare nell'abitazione. Ma per la donna era ormai troppo tardi. Era riversa in un lago di sangue mentre lui gli sedeva accanto, con il coltello ancora in mano. 
L'uomo è stato condotto nella caserma dei carabinieri dove è stato a lungo interrogato dai militari dell'arma. Al termine dell'interrogatorio sarà trasferito in carcere. 
Sul profilo del social network Facebook Elena aveva inserito un'immagine con una scritta: "No alla violenza sulle donne". Di quella violenza ne è invece rimasta vittima. 
 



Aveva il coltello ancora in mano Kujtim Hasana, 49 anni di origine albanese quando i carabinieri e gli agenti di polizia municipale sono entrati nella sua abitazione a Casale, in strada Asti.
Non ha tentato di scappare e neppure di negare, all'arrivo dei carabinieri. Il corpo di Elena Seprodi, 48 anni, di nazionalità romena ma, anch'essa, residente a Casale, era steso a terra. Lui seduto accanto. 
La coppia, che aveva un figlio, era separata da qualche tempo. Discutevano spesso per questioni di soldi e per vecchi rancori, legati a tradimenti.
Questo pomeriggio, venerdì 15, verso le 14,30, dopo l'ennesima lite, l'uomo avrebbe colpito la ex compagna con un coltello da cucina.
Davanti all'abitazione di strada Asti, dove si è scatenata l'ultima lite, era in corso una sessione di aggiornamento per gli agenti di polizia municipale. Hanno sentito le grida della donna e sono accorsi, trovandosi di fronte la scena del crimine. Hanno così chiamato i carabinieri, che sono arrivati sul posto ed hanno portato Hasana in caserma per l'interrogatorio.
(nella foto immagine di repertorio) 

15/09/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione DS Store Alessandria - Maurizio Zoccatato GrandiAuto
Inaugurazione DS Store Alessandria - Maurizio Zoccatato GrandiAuto
Inaugurazione DS Store Alessandria
Inaugurazione DS Store Alessandria
Intervista a Uto ughi
Intervista a Uto ughi
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Nuovi mezzi per la Croce Verde
Nuovi mezzi per la Croce Verde
Inaugurazione Ds Store di Alessandria
Inaugurazione Ds Store di Alessandria
-->