Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia

Mercato immobiliare: cauta attesa a Novi, segnali positivi a Arquata

Novi Ligure in attesa. Arquata inverte una tendenza al ribasso consolidata da mesi. Questo in estrema sintesi quel che si desume dal rapporto della Fiaip, l’associazione di categoria degli immobiliari, sull’ultimo semestre con sguardo alla prospettiva dei prossimi sei mesi
ECONOMIA - Novi Ligure in attesa. Arquata inverte una tendenza al ribasso consolidata da mesi. Questo in estrema sintesi quel che si desume dal rapporto della Fiaip, l’associazione di categoria degli immobiliari, sull’ultimo semestre con sguardo alla prospettiva dei prossimi sei mesi. Il panorama rimane però estremamente fluido con la sensazione che le trattative tra chi vuole vendere e chi è interessato a comprare si svolgano su prezzi in realtà leggermente inferiori rispetto a quanto rivelato dall’osservatorio. E come sempre in questi casi l’analisi, anche degli osservatori con maggiore esperienza, non è delle più semplici. 

Novi Ligure, si pensa solo alla prima casa "Le richieste di acquisto sono limitate e rivolte principalmente alla prima casa – spiega nella sua relazione il referente di zona, Carlo Rapa – quelle a uso investimento sono esigue e comunque per importi limitati, in quanto permane un senso di insicurezza e sfiducia dovute alla gravosa tassazione che pesa sugli immobili. L’accesso ai mutui è sempre difficoltoso e travagliato salvo rare eccezioni. A nostro parere è pressoché impossibile fare previsione per il prossimo semestre".
Un immobile nuovo o ristrutturato può costare da 1.500 a 2 mila euro al metro quadro in centro, nel centro storico e nella zona del Bennet. Per case in buono stato si scende tra 650 e mille euro. Se è necessaria la ristrutturazione si va da 500 a 800 euro. Chi cerca prezzi più bassi deve guardare al G3, tra 1.200 e 1.500 euro per un appartamento nuovo. A metà strada il Lodolino e la periferia.
Sul fronte degli affitti, il canone annuo per un appartamento di 50 metri quadri oscilla tra i 4.200 del centro ai 3.400 della periferia. Se l’abitazione è di 90 metri quadri la forbice è tra 4.500 a 3.900. Il tempo medio di vendita è dodici mesi, la differenza tra richiesta e offerta del 20 per cento.

Arquata, segnali positivi per il futuro
 "I segnali di miglioramento ci sono, e fanno ben presagire per il futuro". Maggiore facilità di accesso al credito, nonostante le garanzie richieste la ragione principale di una parabola che sembra ascendente. Variegato il panorama dei prezzi. In via Roma, in centro, una casa nuova costa tra 1.150 e 1.700 euro a metro quadro; la cifra scende a 900 per ciò che è in buono stato e oscilla tra 300 e 500 per quel che si deve ristrutturare. In via Cavour (semicentro) il nuovo va da 900 a 1.300 euro. Bisogna togliere in media cento euro per le frazioni della periferia. Dodici mesi il tempo medio di vendita, del 20 per cento la differenza tra richiesta e offerta. Per gli affitti: un appartamento di 50 metri quadri richiede un canone annuo di 3 mila euro in centro, 2 mila in periferia. Per 90 metri quadrati la cifra oscilla tra 5.500 e 3.800 euro.

22/03/2015
Edoardo Schettino - redazione@ovadaonline.net
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
-->