Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Lettere al direttore

Salute a Valenza: un problema di fatti e non di parole

Il sindaco di Lu interviene sul tema dell'accorpamento tra Aslal e Aso
Gentile Direttore,
nei giorni scorsi, contestualmente all’apertura della discussione sull’accorpamento tra ASLAL e ASO, si è riaperta la discussione sul futuro dei servizi sanitari in Valenza e nel Valenzano, riaprendo il discorso iniziato nel 2016 con l’annuncio unilaterale da parte della Regione Piemonte di voler quanto prima abbandonare i locali del Mauriziano. Durante il 2016, volendo lavorare assieme alla Regione e all’ASLAL per garantire il futuro dei servizi, i comuni del valenzano aprivano un tavolo di lavoro con l’ASL al fine da definire oggettivamente i fabbisogni spaziali sulla base dei servizi erogati al presente. Si arrivava così nell’autunno ad una relazione tecnica che, avendo scorporato il reparto di lungodegenza e il servizio di dialisi, quotava il restante fabbisogno intorno ai 1500 e 2000 metri quadrati. Questi sarebbero necessari per garantire le attività ambulatoriali e gli altri servizi erogati nei locali del Mauriziano.
 
Sulla base di questo documento si apriva il dialogo con la Regione che vedeva un primo incontro sul finire del 2016 presso i locali del Mauriziano a cui parteciparono l’Assessore Saitta e il presidente della IV commissione del Consiglio Regionale, Domenico Ravetti.

Con il question time di mercoledì scorso l’Assessore Saitta indicava l’impegno della Regione alla creazione della Casa della Salute in via Raffaello, realizzando, come da intendimenti, un nucleo di 750 metri quadrati. Questa proposta, che segue quanto già indicato ai comuni nel 2016, non risponde però completamente al fabbisogno locale né da visibilità sulla progettualità necessaria alla copertura di tale necessità. In tal senso, evidenziavo, con le dichiarazioni riprese in questi ultimi giorni dalla stampa, come la progettualità regionale non rispondesse alle premesse e alle promesse. Questa non risposta regionale, non voglio negarlo, risultava particolarmente dolorosa alla luce della volontà di collaborazione che i comuni avevano espresso e l’impegno portato avanti in primo luogo dal Sindaco di Valenza. L’insoddisfazione veniva espressa anche dal consigliere Ottria.

Nei giorni scorsi, il consigliere Ravetti, di fronte all’insoddisfazione espressa, in un messaggio pubblico diramato sui social, mi consigliava con melliflue parole di tacere di fronte al quadro che si è aperto. Non nego che non abbia apprezzato i toni di tale messaggio, trovandoli sorprendenti considerando come la discussione si svolga nell’ambito di un dialogo politico ed istituzionale e non a Porta a Porta o in una taverna, né parte dei contenuti. A parte ciò, conscio del fatto che il consigliere Ravetti, così come l’Assessore Saitta, conoscono bene e nel dettaglio le necessità di Valenza e degli altri comuni, tra cui Lu, mi aspetto, come rappresentante di una piccola comunità che ha più volte in passato accolto il consigliere Ravetti, che la risposta al bisogno di salute dei cittadini del nostro territorio non concluda con la semplice apertura della Casa della Salute, ma si articoli oltre alle pareti del vecchio Consultorio.

Come nel passato sono stato parte attiva nella ricerca di una soluzione, sapendo della necessità di portare oggettivamente a conclusione dei fatti, continuo questo lavoro che si estende oltre alla semplice presenza. Attendo, quindi, con trepidanza cosa l’Amministrazione regionale riservi al territorio oltre i 750 metri quadrati di Via Raffello, dato che “non sono previsti nel futuro "tagli" ai servizi ma soluzioni ai problemi che altri hanno consegnato a noi e all'Amministrazione Comunale di Valenza”.



24/03/2018
Michele F. Fontefrancesco - Sindaco di Lu - redazione@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
-->