Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Borioli-Fornaro, interrogazione sul taglio trasporti nel basso Piemonte

Nuovi tagli ai trasporti, saranno colpite in particolare le direttici dell'ovadese e dell'acquese. I senatori Borioli e Fornaro presentano un'interrogazione parlamentare
PROVINCIA - I senatori dei Partito Democratico Daniele  Borioli e Federico Fornaro hanno depositato ieri, venerdì 20, un'interrogazione parlamentare diretta al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio per avere chiarimenti in merito ai nuovi tagli in programma che ricadranno sul sistema ferroviario del basso Piemonte ed alessandrino in particolare. Questo il comunicato congiunto diramato da Borioli e Fornaro.
"Depositeremo nelle prossime ore un'interrogazione urgente al Ministro dei Trasporti sui nuovi e gravi tagli che si profilano per il trasporto ferroviario del basso Piemonte e in particolare nella Provincia di Alessandria. Le più colpite da ulteriori riduzioni di servizi sembrerebbero essere le direttrici dell'Ovadese e dell'Acquese, sia nelle relazioni con Alessandria, sia in quelle con la Liguria. Ma altri gravi tagli si temono per Novi Ligure, che secondo alcune ipotesi verrebbe bypassata dai collegamenti tra Genova e Milano, precludendo così in questo modo a molti pendolari del Novese il collegamento diretto con là capitale lombarda.

Questo quadro molto preoccupante di ciò che si annuncia va a sommarsi con i tagli già da tempo operati anche nella altre aree della provincia e del Piemonte, come quelle collocate a Nord e a Ovest dell'Alessandrino: il capoluogo in primis, il Valenzano, il Casalese, il Vercellese e l'Astigiano.

Ciò che emerge, insomma, è il profilo di una sostanziale desertificazione del trasporto ferroviario locale, che chiama in causa certo il gestore dei servizi, Trenitalia, ma anche le responsabilità di Regione e Governo, che hanno il dovere di garantire ai cittadini il fondamentale diritto alla mobilità. Comprendiamo bene le difficoltà finanziarie del momento, e l'esigenza di razionalizzare l'utilizzo delle scarse risorse. Una razionalizzazione, tuttavia, che non può consistere nel dire ai cittadini "arrangiatevi".

Daniele Borioli
Federico Fornaro
21/11/2015
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Arti tra le mani
Arti tra le mani
Chaves legge Dante
Chaves legge Dante
L'ultimo video di Andrea
L'ultimo video di Andrea
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano
-->