Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Ballottaggio tra i due schieramenti tradizionali, non "bucano" grillismo e civismo

Ma per la prima volta in vent'anni il centro destra è maggioranza al primo turno: Pd primo partito, Forza Italia per la prima elezione di qualsiasi genere dalla sua fondazione non è in testa. Solo tre partiti superano il 5 per cento. I giochi verso il ballottaggio, per recuperare o difendere mille voti di scarto
 TORTONA - Tortona cambia segno, almeno al primo turno. E anche in questo caso è una notizia di rilievo, perchè il centro sinistra non è mai stato maggioranza in città da oltre vent'anni. Per ritrovare eventuali giunte occorre risalire alla prima repubblica e ai tempi di accordi Dc – Pci. Solo nel 1994 ci fu una giunta con partiti di centro sinistra, ma non definibile di coalizione, poiché era al governo con la Lega Nord.

Le elezioni 2014 segnano quindi una svolta, perchè il centro sinistra diventa autonomamente maggioranza al primo turno e il Pd supera Forza Italia, da vent'anni incessantemente primo partito tortonese in ogni grado di elezioni. Se poi consideriamo la complessività delle tre elezioni svolte il 25 maggio, il sorpasso si è verificato anche a europee e regionali, nel voto cittadino, per cui il mutamento di segno politico in città è conclamato. Sarà ballottagigo tra centro destra e centro sinistra, come da vent'anni, da quando esiste la vigente legge elettorale, ma a segni invertiti: il centro sinistra non aveva mai sopravanzato al primo turno e anzi il distacco di mille voti circa che oggi infligge alla concorrenza diretta è analogo a quello che nel 2009 aveva a sua volta subito al primo turno dal centro destra. Il ballottaggio inverte i segni ma lascia le medesime coalizioni protagoniste, segno che il civismo e il grillismo in città non bucano. Anzi, si nota una polarizzazione del voto verso i maggiori partiti: Pd e Fi superano il 20 per cento, M5S si ferma al 14, tutto il resto è al di sotto del 5 per cento, con un assembramento di liste civiche ciascuna con lo strapuntino del suo tre per cento. I

voti definitivi arrivano quasi all'alba di lunedì, a causa di un ritardo nella sezione numero 13, chiusa molto più tardi delle altre, anche se fino oltre la mezzanotte i risultati non si sono delineati nettamente. Guardando i voti di coalizione, Gianluca Bardone del centrosinistra è in testa con 6117 voti pari al 42,4% e sarà sfidato al ballottaggio di domenica 8 giugno da Giuseppe Bottazzi, del centrodestra, che al primo turno ha raccolto 5109 voti, il 35,4 %. Male Danilo Bottiroli del M5S, che chiude con 1848, 13,4 per cento, voto sensibilmente più basso anche di quanto raccolto in città dai grillini a europee e regionali, dove si sono attestati oltre il 20 per cento. Non è quindi bastato nemmeno portare a Tortona il leader nazionale dei 5Stelle per fare passare la proposta di una persona che si è comunque sempre comportato in maniera ben più mite dell'aggressività di Beppe Grillo. Il 6,9 per cento con 998 voti è stato raggiunto da Fabio Morreale di Nuova Tortona, unica lista civica indipendente da schieramenti e derivazioni politiche, superando ampiamente il risultato di cinque anni fa quando per un'incollatura non conseguì il seggio in consiglio, mentre la lista di sinistra Tortona In Comune di Stefanella Ravazzi chiude piuttosto male, con solo 252 voti pari all'1,7 per cento.

Analizzando i partiti, dominano Pd e Fi, ma non sfondano: il principale partito del centro sinistra si ferma al 24,9, quello del centro destra al 18, 9. Poi il M5s al 13,3, il resto è sotto il 5. Non sono voti lusinghieri nel complesso, anche se permettono ai due partiti principali di fare il vuoto. Il Pd gira sui voti delle politiche dell'anno scorso, che però non furono sufficienti ad andare oltre il terzo posto, ma guadagna molto rispetto alle penultime comunali, in cui girava sul 18 per cento. Fi crolla, ma regge l'urto, subendo un solo sorpasso. Circa 7 punti percentuali in meno rispetto alle ultime politiche e ,rispetto alle comunali 2009. segno che le liste civiche hanno conquistato i citati strapuntini da tre e quattro per cento più ai danni dei partiti principali che pescando fuori coalizione. Tra i partiti minori, sorprendono i Moderati per Bardone, che chiudono al 5 per cento; nel centro sinistra buone prove delle liste civiche Insieme per Tortona, melange cattolico socialista con il 4,2, e SiAmo Tortona, di area liberale, con il 4,1, mentre Tortona Viva, definibile più socialdemocratica arriva al 3,2. male il Sel, con l'1 per cento. Nel centro destra, la Lega Nord resta molto più bassa rispetto al voto in città per europee e regionali, dove ha raggiunto anche l'8 per cento in questa tornata: alle comunali non va oltre il 4,1. Di pari passo le liste civiche dell'assessore Castellano, Tortona da Vivere, al 3,2, e Nel Cuore di Tortona, del candidato sindaco, al 3,9. Deboli le performance delle altre liste politiche: si ferma al 3,1 Fratelli d'Italia, al 2,2 Ncd.

Ora la partita ballottaggio si fa calda e le coalizioni si daranno da fare per recuperare e difendere il baluardo dei mille voti di scarto: che guarda caso corrispondono esattamente alla dote di voti di Nuova Tortona, che sarà corteggiatissima. Morreale, come Bottiroli e Ravazzi, ha però già annunciato che non schiererà la lista a sostegno di nessuno dei due contendenti. Ma i voti sono in libera uscita.

 

 

27/05/2014
Stefano Brocchetti - redazione@tortonaonline.net
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Il gioiello di Cerreto
Il gioiello di Cerreto
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Villalvernia ricorda le bombe
Villalvernia ricorda le bombe
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
-->