Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Dimensionamento scolastico, l'ora delle decisioni

Questa settimana la Provincia redigerà la delibera sul dimensionamento scolastico: Tortona ha deliberato chiedendo il ritorno alle direzioni cittadine delle scuole al quartiere Oasi: Viguzzolo non ha deliberato e chiede il mantenimento dello statu quo. Solo la Regione dirà l'ultima parola, ma appare difficile una modifica. E la domanda resta sempre: non si poteva pianificare meglio il tutto tre anni fa?
 TORTONA - Lunedì 25 novembre scadono i termini entro i quali i singoli comuni devono presentare alla Provincia di alessandria le proposte circa gli assetti del dimensionamento scolastico, che verranno poi considerati nella redazione della delibera provinciale che sarà approvata entro giovedì prossimo. E particolarmente attesa era l'evoluzione delle posizioni di Tortona e Viguzzolo circa la direzione sotto cui collocare le scuole del quartiere oasi di Tortona, attualmente dirette dall'istituto comprensivo della val Curone, che ha sede a Viguzzolo, e che il comune di Tortona vorrebbe collocare sotto una delle direzioni didattiche cittadine. Tutto è andato come annunciato: Tortona ha deliberato una proposta di piano, Viguzzolo no, segno che intende mantenere la situazione attuale. A Tortona la giunta ha deliberato il piano di dimensionamento delle autonomie scolastiche e di organizzazione della rete scolastica del Comune di Tortona, da inserirsi nel piano provinciale 2014/15 e ha anche richiesto l’attivazione di un nuovo punto di erogazione di scuola secondaria di I grado nel Quartiere Oasi, “da insediarsi in adeguata area dedicata dell’edificio della scuola primaria G. Rodari, con accesso da Via Cereti e l’aggregazione dei punti di erogazione di scuola dell’infanzia G. Sarina e primaria G. Rodari all’Istituto Comprensivo Tortona A, quale organico ed efficace completamento del percorso di dimensionamento della rete scolastica locale”, recita la delibera. “Il Comune di Tortona, quale sede di due autonomie scolastiche - istituti comprensivi A e B - completa il proprio sistema educativo cittadino, realizzando tre “poli” (Quartiere S. Bernardino, Centro Città e Quartiere Oasi) omogenei per offerta di servizi educativi, scolastici e della formazione. 
Questo intervento di riorganizzazione della rete scolastica consente di dotare anche il Quartiere Oasi di un “polo” educativo e scolastico articolato, completo e strutturato, con valenza anche culturale, a servizio dell’intera area di espansione nord della Città, come già avvenuto con il Quartiere di S. Bernardino per l’area di espansione sud”. Previsto anche, nonostante i comuni interessati abbiano mostrato dubbi, l'inserimento sotto unica direzione delle scuole elementari di Carbonara Scrivia e medie di Villaromagnano, attualmente sotto direzioni diverse nonostante il principio di continuità didattica debba invece indirizzare gli studenti di quel territorio prima nell'una e poi nell'altra scuola. 

Il nuovo dimensionamento prevede che l’Istituto Comprensivo “Tortona A” sia composto dalle scuole dell’infanzia Regina Margherita e Sarina; dalle primarie Scolastico e Rodari; dalle secondari di primo grado Valenziano e Oasi (quale nuova succursale) per un totale di 1389 studenti.
L’Istituto Comprensivo “Tortona B” comprenderà le scuole dell’infanzia Mary Poppins, Rivalta Scrivia, Carbonara Scrivia, Sarezzano e Villalvernia; le primarie S. D’Acquisto, Rivalta Scrivia, Carbonara Scrivia, Sarezzano e Villalvernia; le secondarie di primo grado M. Patri e Villaromagnano, per un totale di 1240 ragazzi. 
La delibera di Giunta sarà trasmessa alla Provincia di Alessandria richiedendone l’inserimento nel Piano provinciale di dimensionamento 2014/15.

Viguzzolo non ha invece formulato alcuna delibera, dal momento che il sindaco Luigi Butteri Rolandi ha manifestato intenzione di continuare nell'attuale gestione, per evitare ulteriori modifiche burocratiche alle scuole in questione e all'assetto dei comprensivi, fatti che vedrebbero l'istituto della val Curone scendere sotto la soglia di mille iscritti e costretto a fruire della deroga per aree montane per mantenere la propria dirigenza. Viguzzolo ha anche dato disponibilità ad assumere la dirigenza della nuova scuola media che il comune di Tortona vorrebbe varare al quartiere Oasi.

Da quanto riferito nella riunione con tutti i comuni coinvolti tenutasi lunedì scorso, la Provincia si sarebbe espresso per una continuità degli attuali assetti, invitando persino Tortona a non deliberare perchè senza consenso di tutti i comuni non si sarebbe potuto modificare lo statu quo. Soltanto un intervento finale della Regione a questo punto potrebbe modificare il piano del dimensionamento scolastico in favore di quanto richiesto da Tortona. E la riflessione è sempre la medesima: che urgenza c'era per il Comune di Tortona nel 2011 di mettere mano al precedente assetto, deliberando in fretta per ben quattro volte e esponendosi a contestazioni con il territorio limitrofo, quando invece si sarebbe potuto cercare un assetto più efficace per tutti coinvolgendo maggiormente tutti i comuni della zona? Una località con vocazione da centro zona non deve trascurarlo, così come anche i comuni limitrofi non possono ragionare solo per sé.

 

 

25/11/2013
Stefano Brocchetti - redazione@tortonaonline.net
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Arti tra le mani
Arti tra le mani
Chaves legge Dante
Chaves legge Dante
L'ultimo video di Andrea
L'ultimo video di Andrea
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano
-->