Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Pd: primarie ancora possibili

Dopo la riunione in cui la mancanza del numero legale non ha permesso di approvare le regole delle primarie elaborate dai coordinatori del Pd, c'è ancora il margine per potere selezionare il candidato sindaco con questo metodo. La decisione ai primi di agosto
TORTONA - Dopo la riunione in cui la mancanza del numero legale non ha permesso di approvare le regole delle primarie elaborate dai coordinatori del Pd, c'è ancora il margine per potere selezionare il candidato sindaco attraverso la consultazione preliminare. all'interno del partito, sia pure con qualche sfumatura, tutte le componenti e i vari maggiorenti del partito si dicono d'accordo nell'adottare questo metodo e dopo la discussione della riunione di inzio settimana, l'assemblea Pd si aggiornerà a inizio agosto per riproporre, forse per la decisione definitiva, il tema delle primarie.

Prevedibile che in quell'occasione il confronto sia sul fare le primarie subito dopo il congresso locale, cioè in autunno, tra ottobre e novembre, o rinviarle di qualche mese dopo il congresso nazionale, come proposto da qualche esponente di area renziana. Se questa tesi dovesse prevalere, i tempi saranno più serrati ma pare da escludere che vi sia l'intenzione di rinunciare a cercare il candidato attraverso le primarie, prova ne sia che in quest'area vi sono alcuni tra i più convinti fautori dell'uso delle primarie a ogni livello. Interessante può essere valutare come si schierano le componenti del partito, visto che attorno ai tre candidati che si erano proposti per le primarie si stavano già notando posizionamenti, nel segno che le primarie sono, almeno a livello di facciata, concepite da tutti. l'ala ex Ds sembra compatta su Bardone così come gli ex Ppi appoggiano Scaglia.

Tra i coordinatori, il cui ruolo tra l'altro potrebbe decadere prima del congresso, visto che a quanto pare non sarà loro compito tracciare le regole delle primarie, Santoro è con Graziano, Prete con Scaglia, Fara con Bardone, il gruppo dei renziani appoggia Marcella Graziano, ma con gradi diversi di convinzione; tra questi, con Graziano è  Guido Ghisolfi: Marco Balossino non ha fornito un endorsment netto per uno dei candidati, Ennio Negri è su Bardone, l'ex segretario Alessandro Torlasco non si è ufficialmente espresso mentre i tre consiglieri comunali sono equamente distribuiti: Franco Filella con Graziano, Bardone con se stesso, Marco Picchi è preso tra l'affinità con Bardone e la parentela personale con Graziano, anche l'area più a sinistra, rappresentata da Claudia Deagatone che era fautrice della mozione Puppato ha espresso favore verso uno dei candidati. Insomma, ogni personaggio o ogni componente si ritrova nelle singole proposte. Per questo le primarie potrebbero essere ancora la scelta condivisa, sempre che la mancanza del numero legale all'approvazione delle regole sia stato un fatto casuale e non strategico.  
20/07/2013
Stefano Brocchetti - redazione@tortonaonline.net
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Pattinaggio artistico Aurora
Pattinaggio artistico Aurora
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
-->