Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Al via la sperimentazione per la prevenzione dei tumori al seno

Il reparto di senologia di Tortona ha ottenuto il via libera dal Ministero della Salute per la “chemioprevenzione”. Sarà uno dei 4 centri accreditati in Italia. Oltre 300 gli interventi chirurgici effettuati e quasi 7 mila le visite nel reparto diretto dalla dottoressa Pacquola. Il sostegno dell'associazione Franca Cassola Pasquali
TORTONA - Un importante risultato per l'ospedale di Tortona e, il particolare, per il reparto di senologia, diretto dalla dottoressa Maria Grazia Pacquola.
Nei giorni scorsi è infatti arrivato il via libera del ministero della Salute per avviare due importanti progetti di prevenzione di tumore al seno: il primo è relativo alla ricerca sulla correlazione tra stile di vita e incidenza tumorale, il secondo all'applicazione della chemioprevenzione, ossia l'utilizzo di un particolare farmaco per la prevenzione dei tumori.
A spiegarlo è Helenio Pasquali, dell'associazione Franca Cassola Pasquali che negli ultimi 15 anni è stata molta attiva nel supporto del reparto.
“E' per noi motivo di grande soddisfazione ed orgoglio l'importante risultato ottenuto con l'avvio della sperimentazione che pone il nostro centro tra i primi quattro in Italia. La chemioprevenzione è risultata efficace nell'85% dei casi. Il nostro obiettivo è quello d raggiungere il 100%. L'altro progetto 'Giro Vita' si propone invece di monitorare lo stile di vita in quanto è ormai evidente come l'incidenza dei tumori sia strettamente connessa ai fattori ambientali, e in misura minore a quelli genetici”.
A dare la misura del lavoro condotto nel reparto tortonese ci sono i dati forniti dalla dottessa Paquola (nella foto): “Pochi i numeri che sintetizzano le giornate di lavoro del 2012 nell'Unità di Senologia dell'ospedale di Tortona; 6.600 circa le prestazioni ambulatoriali (+10%); 324 agoaspirati con ago sottile o con tru-cut; 308 interventi chirurgici”.
“Abbiamo notato – prosegue il medico - che sono aumentati gli accessi di persone da altre realtà territoriali sia per la fase diagnostica, sia per la fase di sintesi finale: a Tortona trovano un'organizzazione diagnostica affiatata e multidisciplinare in cui ogni figura professionale conosce il proprio ruolo e dà il massimo al gruppo, per fornire un servizio affidabile e adeguato ai pazienti.
Gli strumenti tecnologici a disposizione sono quelli previsti dalle linee guida europee, l'esperienza degli operatori è comune, cresciuta insieme attraverso l'aggiornamento condiviso, il confronto costante, la passione per il nostro lavoro. Le continue difficoltà ambientali non ci hanno scoraggiati, per ora”.
Il 2013 segna un momento di volta nell'attività del reparto: “abbiamo individuati tre progetti, in particolare: migliorare la fase diagnostica per impiegare sempre di più la chirurgia solo per curare e non per fare diagnosi di cancro; mantenere aggiornata e affidabile la tecnica chirurgica in tutti i suoi aspetti per offrire alle nostre pazienti gli interventi adeguati ed efficaci; cominciare ad affrontare i problemi dello stile di vita, dell'obesità, del “giro vita” come guida verso una migliore presa in carico delle pazienti per ridurre i rischi di ammalarsi di cancro della mammella e di ricaderci”.
Determinante, “la generosità della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e dell'Associazione Franca Cassola Pasquali, grazie alla quale abbiamo acquisito un nuovo strumento diagnostico che ci permetterà di fare biopsie più affidabili. Grazie alla generosità della gente, potremo avvalerci di una nuova figura professionale, integrata nel Gruppo Interdisciplinare di Cura che, con un semplice centimetro da sarta (ma non solo...), saprà guidare le nostre pazienti nella scelta di uno stile di vita vantaggioso e accettabile”.
28/08/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Il gioiello di Cerreto
Il gioiello di Cerreto
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Villalvernia ricorda le bombe
Villalvernia ricorda le bombe
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona domenica 3 dicembre
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
-->