Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Me.dea, quattro anni dalla parte delle donne

Giovedì 18 aprile me.dea festeggerà quattro anni di attività: "La strada percorsa fin qui è stata un’avventura emozionante, carica certamente di dolore, ma anche di speranza, forza e determinazione, qualità che mai mancano alle donne che il Centro incontra e supporta"
ALESSANDRIA - La determinazione di sette donne, il forte desiderio di aiutare altre donne e l’incontro con un’istituzione locale consapevole e propositiva. Così si può riassumere la storia dell’associazione me.dea e del Centro d’Ascolto per donne vittime di violenza di Alessandria. Giovedì 18 aprile me.dea festeggia quattro anni di attività: "La strada percorsa fin qui - raccontano le operatrici - è stata un’avventura emozionante, carica certamente di dolore, ma anche di speranza, forza e determinazione, qualità che mai mancano alle donne che il Centro incontra e supporta".

Nei suoi quattro anni di attività il Centro di Ascolto ha accolto 450 donne. Dai 90 casi del primo anno l’attività è sistematicamente cresciuta fino a raggiungere i 130 del 2012. 
Dall’analisi effettuata proprio sulle rilevazioni del 2012 emerge che il 40% delle donne che si sono rivolte a me.dea non ha mai parlato con nessuno di quello che stava vivendo e che il 21% delle donne accolte nel 2012 dal Centro ha dichiarato di subire violenza da più di 20 anni.

Questi numeri non posso lasciare indifferenti e confermano la necessità di investire risorse nella lotta alla violenza di genere. In questi quattro anni il lavoro del Centro antiviolenza me.dea è aumentato notevolmente e oggi le operatrici faticano a gestire le richieste che vengono loro rivolte. Mai, però, sono mancate serietà e professionalità. 

“Pensiamo sia interesse collettivo mantenere attivo un servizio così strutturato e continuativo - afferma la presidente di me.dea Sarah Sclauzero - ma ciò oggi non è affatto scontato a causa del mancato stanziamento di fondi. Dal 2008 al 2011 la Regione Piemonte ha destinato somme importanti a favore dei Centri antiviolenza, ma il 31 dicembre 2011 questi fondi sono terminati. L’operatività del Centro me.dea, dunque, è seriamente compromessa. Pur con queste pesanti incognite la voglia di andare avanti non ci manca. Lo dobbiamo alle donne che incontriamo ogni giorno, che ci affidano il loro dolore e soprattutto la speranza di liberarsene”. 
L’Associazione venne creata nel novembre 2008. Il Piano Regionale contro la violenza, varato in quell’anno, fu per me.dea un supporto indispensabile. L’Assessorato Provinciale alle Pari Opportunità da subito credette nel progetto di un’associazione alessandrina che si occupasse di questo fenomeno e permise alle sette socie fondatrici di frequentare il corso tenuto da “La casa delle donne di Bologna per non subire violenza”, indispensabile per acquisire le conoscenze e gli strumenti necessari per avviare tutte le attività che oggi sono il fiore all’occhiello di me.dea. Qualche mese dopo, nell’aprile 2009, le fondatrici trovarono una sede, la resero operativa, attivarono un centralino telefonico e iniziarono a ricevere le donne per i colloqui individuali. Il Centro d’Ascolto iniziava così la sua attività. Nel 2011 me.dea ottenne lo status di ONLUS e nel 2012, grazie al protocollo siglato dal Comune di Alessandria e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità, aderì alla Rete Nazionale Antiviolenza in qualità di sede di un centro antiviolenza collegato al numero di pubblica utilità 1522.


Nel Centro le donne vittime di violenza seguono percorsi di counselling individuale volti all’elaborazione della situazione che vivono e all’individuazione di strategie utili per consentire loro di uscire dalla prigionia in cui sono soggiogate. L’associazione, inoltre, offre una prima consulenza legale grazie alla collaborazione con alcune socie-avvocate e un servizio di sostegno alla genitorialità, dedicato a tutte quelle donne, madri, che nella relazione violenta vogliono sviluppare una relazione “armoniosa” con i loro figli, vittime anch’esse di una violenza familiare.

Anche i cittadini possono fare la loro parte. L’invito di me.dea, rivolto oggi con ancora maggiore urgenza, è di destinare il 5x1000 al sostengo dell’attività del Centro.
Il codice fiscale dell’associazione è: 91027260065.

Il prossimo 12 maggio me.dea celebrerà il suo quarto compleanno con un pomeriggio di festa alla Ristorazione Sociale di viale Milite Ignoto 1/A ad Alessandria.
Il programma prevede la presentazione del libro “Il risveglio dell’Insonne” scritto da Rosetta Bertini, i cui proventi sono interamente destinati all’Associazione me.dea, seguirà lo spettacolo teatrale “I fianchi delle notte”, dramma in atto unico, già rappresentato per me.dea, e per finire una merenda sinoira a buffet.

La sede dell’associazione me.dea è in via Santa Maria di Castello ad Alessandria; il Centro d’Ascolto è aperto alle donne il lunedi (10.00-14.00), il mercoledi (13.00-16.00) e il giovedi (15.30-18.30)
me.dea è anche su Fb (Gruppo me.dea contro violenza alle donne) e in rete all’indirizzo www.medeacontroviolenza.it
 
18/04/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Valenza domenica 17 giugno
-->