Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
In cammino

Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone

Diciasettesima puntata della rubrica “In cammino”, una selezione di percorsi del nostro territorio che il Cai ha censito, mappato e segnalato sul campo. La rassegna prevede sentieri per ogni tipo di preparazione, dalle passeggiate alle escursioni più lunghe e difficili, fino alle mete per i più esperti
IN CAMMINO - Oggi segnaliamo un itinerario piuttosto lungo e con diversi tratti su asfalto, identificato come Sentiero 615 “Valenza - Bassignana - Rivarone” della zona Valenza e le sue colline.

La zona 6 è descritta sulla mappa “Le Colline e il Po di Valenza” e comprende 14 itinerari, che attraversano le suggestive colline circostanti la città e il lungo tratto del Po che le lambisce, tutti percorribili sia a piedi che in mountain bike, che si snodano per oltre 140 chilometri. Si tratta di una serie di percorsi di grande significato naturalistico e paesaggistico che interessano i comuni di Valenza, Bassignana, Rivarone, Pecetto, Pietramarazzi, Montecastello, San Salvatore Monferrato, Pomaro, Bozzole, Valmacca fino al Po e al suo Parco regionale.

Descrizione del percorso. Il percorso parte dall’abitato di Valenza in via della Banda Lenti: al termine della via si costeggia il cimitero tenendo sempre la sinistra e continuando su asfalto finché si giunge all'imbocco di strada Oche, che diventa un'ampia strada inghiaiata. Si procede tra i campi coltivati, lasciando sulla sinistra il viale alberato che conduce al castello Menada, fino a raggiungere l'antica tenuta agricola Pallavicina e si continua sulla carrozzabile inghiaiata, che poi diventa asfaltata.

Dopo circa un chilometro di asfalto sulla strada comunale, si svolta a sinistra nei pressi di un’abitazione, imboccando una stretta stradina sterrata in leggera discesa che una volta attraversato un boschetto, risale tra pioppeti e campi coltivati fino a sbucare sulla comunale per Mugarone. Si svolta a sinistra e si attraversa la frazione fino a giungere nei pressi di un alto muraglione di mattoni: qui si diparte la variante 615a che prosegue su asfalto verso Bassignana, mentre il sentiero 615 svolta a sinistra in via Boscone e in pochi metri giunge all'approdo fluviale sul Po.

Superato un ponticello di legno, bisogna affrontare un tratto parzialmente invaso dalla vegetazione che costeggia il fiume, per giungere in breve tempo a un primo agglomerato di baracche, superato il quale si ritrova un trivio, dove da destra giunge la variante 615a. A tale incrocio bisogna proseguire in direzione del fiume e poi a destra per continuare nel pioppeto parallelamente a una lanca del fiume Po. Si giunge così nei pressi di Bassignana, dove si ritrova un secondo agglomerato di baracche.

Superato questa specie di villaggio, si sale verso Orto Pallavicini e si svolta a sinistra prima di arrivare al paese seguendo uno sterrato tra i pioppi, al termine del quale si svolta a destra per proseguire diritti in salita verso Bassignana; si imbocca via Tanaro che continua diritta fra i campi in direzione del fiume, si supera un bel filare di querce e poco dopo si svolta a destra.

Dopo circa 700 metri si gira a sinistra in strada Vecchia per Rivarone per effettuare un tratto parallelo alla vicina strada provinciale in direzione del paese di Rivarone. Giunti in prossimità della provinciale, si attraversa l’incrocio prendendo la via per Rivarone (SP 80): seguendo l’asfalto si arriva al paese e in prossimità del cartello del km 11 si gira a sinistra arrivando in breve al belvedere sul fiume Tanaro, punto di arrivo dell’itinerario.

Difficoltà: turistico
Lunghezza: 14,67 km
Tempo: 3 ore

Per ulteriori informazioni, cartografia e tracce gps: http://www.provincia.alessandria.gov.it/sentieri/index.php?whattodo=sentieri&file=singola&id=59

 



Chute di Camelbak
è la borraccia che si adatta a tutte le circostanze. Ottima per le tue attività outdoor ma anche versatile per uso ufficio e viaggio. La linea spazia dalla semplice borraccia da 0.75L in materiale PBA Free alla Thermo bottle in acciaio inossidabile. L'apertura extralarge permette di riempire la borraccia facilmente con acqua e ghiaccio. Scopri tutto ciò che ti serve per i tuoi trekking presso il nostro punto vendita Sportrage.




 
20/09/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Arti tra le mani
Arti tra le mani
Chaves legge Dante
Chaves legge Dante
L'ultimo video di Andrea
L'ultimo video di Andrea
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano
-->