Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie D - girone A

Calcio Derthona, con il Bra un pari che fa morale

Personè all'ultimo guizzo acciuffa un pari con il Bra: i ragazzi di Ascoli non mollano ma restano sempre più fanalino di coda
TORTONA - Il Calcio Derthona raddrizza la partita con il Bra, e agguanta un pareggio prezioso per la classifica (fino a un certo punto) e per il morale (soprattutto). I tortonesi infatti, restano relegati all’ultimo posto al termine del girone di andata, ma il risultato è un buon viatico per una squadra uscita molto rinnovata dal mercato e rivista negli assetti dall’arrivo del tecnico Ascoli, che questa volta propone una difesa a quattro con Mazzocca inedito centrale, e il nuovo arrivo De Santis esterno sinistro. Il risultato di parità è complessivamente giusto, anche se a fine gara l’espressione di mister Daidola lascia intuire che il Bra avesse sperato in qualcosa di più.

In effetti, i giallorossi braidesi erano riusciti ad andare in gol già al primo affondo, con un’incornata di Spadafora che è stata però annullata per fuorigioco. Il Derthona si fa vedere al 6’ con un tiro di Di Fiore piuttosto velleitario e quindi, più pericolosamente, al 12’ quando su uno schema da calcio piazzato ancora Di Fiore si ritrova palla sul secondo palo e di sinistro centra la parte bassa della traversa. La palla ricade sulla linea (oltre?) e quindi torna in campo. Non c’è il Var, non c’è la goal line technology, e non c’è nemmeno il coraggio di convalidare da parte del signor Restaldo di Ivrea: si rimane sullo 0-0. Il Bra coglie a sua volta una traversa sull’azione successiva: un calcio piazzato serve Montante che di testa fa vibrare il legno. Poi i giallorossi vorrebbero un rigore per un presunto fallo di Moretti su Montante. Anche qui, Restaldo opta per la prudenza e fa proseguire. Il tempo si chiude con una opportunità per Personè che servito da Manzati calcia centrale, e permette a Bonofiglio di parare senza problemi.

Nella ripresa, Derthona vivace, ma poco preciso, e Bra sornione, ma abile a sfruttare gli spazi: al 10’ Beltrame in girata impegna Murriero, che si ripete poco dopo, sempre sullo stesso attaccante, con una parata di piede molto difficile. Il gioco prosegue a fasi alterne fino alla mezzora, quando il Bra trova modo di passare in vantaggio: cross di Montante, De Santis non controlla bene, la palla si impenna, irrompe Spadafora e di testa infila Murriero per lo 0-1. Per il Derthona si mette male: i tortonesi provano subito a reagire con un colpo di testa di Solinas che però termina fuori e quindi al 40’ con una punizione di Di Fiore appena alta. Al 43’ mossa disperata – ma vincente – di Ascoli, che manda in campo il giovane Mutti, classe 2000: proprio lui, in pieno recupero, tenta l'ultimo affondo sulla destra, saltando il terzino e mettendo in mezzo per Personè che da due passi appoggia in rete. Un gol che permette al Derthona di restare agganciato al campionato. Lo stop natalizio dovrà servire a trovare le energie per una rimonta difficile, ma non impossibile, verso la salvezza.


CALCIO DERTHONA - BRA 1-1
Reti: st 30’ Spadafora, 47’ Personè.

Calcio Derthona (4-3-2-1): Murriero 6.5; Moretti 6 (31’ st Dagnoni ng), Moretto 6.5, Mazzocca 6.5, De Santis 6 (43’ st Mutti ng); Manzati 6.5, Rebecchi 5.5, Monteleone 5.5; Solinas 6, Di Fiore 6.5; Personè 6.5. A disp. Paioli, Giordano, Barcella, Zhuri, Buaka, Piccinini, Rabuffi. All. Ascoli

Bra (4-4-1-1): Bonofiglio 6; Besuzzo 6, Rossi 6, Barale 6, Gili Borghet 5.5 (36’ st Mulatero ng); Beltrame 5.5 (26’ st Brancato ng), Tuzza 6.5, Dolce 6, Montante 6.5; Gasbarroni 5.5 (32’ st Casassa ng); Spadafora 6.5 (43’ st Tesio ng). A disp. Pelissero, Cavallera, Brancato, Occelli, Demichelis, Bergesio. All. Daidola.

Arbitro: Restaldo di Ivrea 5 
18/12/2017
Ezio Bruzzesi - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus