Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie A2 - Play off

Derthona Basket, il sogno finisce in gara4

Udine vince di un punto e chiude la serie 3-1: ai bianconeri il meritato applauso della tifoseria dopo una stagione forse irripetibile
VOGHERA - 48 ore dopo la vittoria di gara-3 ecco di nuovo in campo Tortona, che cerca di prolungare la serie fino alla gara di mercoledì 9 ad Udine. Nonostante l’infelice collocazione nella settimana il pubblico risponde positivamente al richiamo e si accende subito per una splendida stoppata di Sorokas su Ferrari che vale il primo canestro della gara con Gergati. Udine pareggia subito ma sei punti consecutivi di Johnson scavano il primo solco fra le due squadre: il punteggio resta fermo sull’8-2 per molto tempo e sono proprio gli ospiti a trovare finalmente un canestro dopo molti errori e rimbalzi difensivi delle due squadre. Un fallo antisportivo fischiato a Johnson costa l’aggancio e la palla del possibile sorpasso fra le mani di Udine che però si concretizza solo poco dopo con il canestro del 10-12; Spanghero dalla lunetta fa 1/2 e il primo quarto si chiude così con le due squadre che complessivamente hanno tirato con un imbarazzante 7/38 dal campo.

Non stupisce quindi che Pellegrino scelga la schiacciata spettacolare per inaugurare il secondo periodo e portare Udine al massimo vantaggio sull’11-14, che Benevelli arrotonda a 13-18 costringendo Pansa al timeout. La tripla di Alibegovic a segno al sesto tentativo al rientro illude Tortona, la stoppata di Mortellaro su Sorokas ricorda che siamo ai playoff e niente è regalato: ci vuole un’altro centro dalla distanza di Alibegovic per rimettere in corsa Tortona e convincere Lardo a rinfrescare alcuni concetti ai suoi ragazzi ed al rientro Johnson con cinque punti in fila mette la freccia per il 24-22. Tra sorpassi e controsorpassi il vantaggio di Tortona regge: Johnson regala una magia e guadagna il libero aggiuntivo, Pellegrino lo imita con meno classe e sbaglia il possibile vantaggio ma Gergati fa peggio con uno 0/2 ai liberi; per fortuna Garri è freddo dalla lunetta, Johnson un cecchino da lontano e alla sirena Tortona è avanti 34-30.

Al rientro dagli spogliatoi Benevelli e Johnson scaldano subito le retine con due triple da applausi, poi sale in cattedra Sorokas che cattura due rimbalzi difensivi e Garri dalla lunetta mette i liberi del primo vantaggio in doppia cifra per i padroni di casa. Dopo la tripla del capitano per il +11 Udine mette sette punti in fila con Dykes e Pinton e si rifà sotto: il timeout di Pansa non ferma però la serie positiva di Udine che va ancora a segno con Mortellaro che poco dopo con una stoppata da cineteca su Johnson ferma ancora Tortona. Un libero di Sorokas sblocca il punteggio dopo una lunga fase di stasi, ma ancora Mortellaro ben servito da Dykes accorcia e dopo un centro di Quaglia ci pensa proprio l’americano ad impattare a quota 48. Il finale di quarto però è tutto di marca tortonese e Sorokas riesce a mettere il canestro che fa cominciare gli ultimi 10’ con due punti di vantaggio.

Bushati mette la freccia con una tripla da urlo ma Garri risponde subito dopo e Spanghero allunga sul 54-51: Udine ritorna a -1 ma in campo dopo una serie di contatti al limite si accendono le scintille fra due squadre che sanno l’importanza di questa partita. Sorokas schiaccia il 58-55 ed il tifo nel PalaOltrepo’ diventa una bolgia sospingendo i bianconeri che vanno a segno con Garri, salgono a +5 e Lardo chiama timeout per limitare i danni. Il Derthona però ormai sembra inarrestabile ed arriva al +9 prima che una tripla di Pinton riapra il finale: con 2’ da giocare il tabellone dice 64-60 e palla in mano ai bianconeri che raccolgono due falli ma subiscono la schiacciata di Pellegrino per il -2. Una mischia sotto il tabellone si risolve con un fischio a favore di Udineche poi trasforma con Caupain i due liberi del pareggio con 27” da giocare: Quaglia non ci arriva e anche il tiro della disperazione di Caupain colpisce l’interno del ferro ma rimbalza fuori costringendo i due quintetti all’overtime. Ci vuole quasi un minuto perchè Sorokas subisca il fallo che vale i liberi del +2 Tortona, poi Alibegovic cattura un rimbalzo che ancora Sorokas trasforma in oro: la tripla di Johnson poco dopo si spegne sul ferro ma brucia altri secondi preziosi per Udine che accorcia con Benevelli ma deve ancora inchinarsi a Sorokas. Quando sembra fatta Dykes e Caupain trovano le forze per il sorpasso con un minibreak 0-5, poi Johnson si fa rubare palla da Benevelli e Dykes va a segno subendo anche fallo antisportivo: ancora Sorokas mette la tripla della speranza, Udine spreca i 24” di possesso e scattano scintille fra Pansa e Lardo ma l’ultimo possesso è per Tortona. La terna arbitrale però non vede un fallo su Sorokas e fischia a favore di Udine che chiude 73-74 la partita e vince 3-1 la serie. 


BERTRAM DERTHONA - GSA UDINE 73-74
(11-12, 34-30, 50-48, 64-64)

Bertram Derthona: Sorokas 24, Gergati 2, Radonjic , Spanghero 7, Garri 11, Quaglia 2, Alibegovic 6, Johnson 21. N.e.: Apuzzo, Cremaschi, Billi. All. Pansa.

Gsa Udine: Nobile 2, Pinton 6, Bushati 3, Dykes 22, Raspino 2, Caupain 16, Mortellaro 4, Ferrari 2, Pellegrino 9, Benevelli 8. N.e.: Diop. All. Lardo.
8/05/2018
Fabrizio Merlo - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Nuovi mezzi per la Croce Verde
Nuovi mezzi per la Croce Verde
Inaugurazione Ds Store di Alessandria
Inaugurazione Ds Store di Alessandria
-->