Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Derthona: inizia il campionato senza stadio: i tifosi sollecitano i lavori

In ritardo il rifacimento del manto erboso, lo stadio resterà chiuso almeno un mese e il Derthona comincerà il campionato giocando le gare interne in altre città; tra queste, il derby con la Novese. Il trust di azionariato popolare "Noi siamo il Derthona" sollecita società e comune. Spalti fatiscenti, ritardi nella stampa delle tessere, ritardi nell'esecuzione dei lavori e altri problemi denunciati
 TORTONA - La stagione 2013-14 del Derthona comincerà senza stadio. Il debutto è previsto in trasferta, domenica contro l'Albese alle 15, ma alla prima gara casalinga, in programma alla seconda giornata in cui si disputerà Derthona – Novese, il Derthona sarà costretto a emigrare, perchè i lavori del rifacimento del manto erboso del Fausto Coppi, dopo la sciagurata gestione dell'anno scorso ad opera del Villalvernia, sono appena iniziati e per almeno un mese non permetteranno di disputare partite tra le mura amiche. La città e la tifoseria sono preoccupate e inviano sollecitazioni ad amministrazione comunale e società sportiva affinchè si risolvano al più presto i problemi e si accelerino le operazioni. Il trust di azionariato popolare “Noi siamo il Derthona”, in una nota, denuncia i ritardi nei lavori al manto erboso, le condizioni fatiscenti degli spalti dello stadio e richiama la società a produrre la stampa delle tessere per gli abbonati, non ancora pronte nonostante l'associazione “Noi siamo il Derthona” abbia per tempo avviato e curato la campagna e raccolto sottoscrizioni.

“La situazione disastrata del manto del F. Coppi, pieno di gibbosità, con essenze erbacee inappropriate, buchi e sassi per interventi scorretti, dislivelli evidenti tra le varie zone e principalmente dovuta alla mala gestione del Tortona Villalvernia nella scorsa stagione, è nota da diversi mesi”, riferisce una nota del trust dei tifosi. “”Noi Siamo il Derthona” ha richiesto e depositato una perizia asseverata che attestava il problema a inizio luglio, mentre il campo stava passando alla gestione del Derthona FbC 1908. Ci sarebbe stato tutto il tempo per intervenire, ma non sono state effettuate per tempo le volture delle utenze (acqua e luce), poi l'attesa per i tempi di riallaccio, poi le richieste di preventivo alle ditte specializzate e così nulla è cambiato. Ora il campo è tornato verde, grazie all'impegno di un nostro socio che si è adoperato giorno e notte per gestire l'impianto di irrigazione, ma presenta ancora tutti i difetti evidenziati in precedenza. Arrivati a fine agosto, ci si trova di fronte a un dilemma: intervenire nei prossimi giorni per rifare il manto, giocando fuori Tortona le partite in casa per un paio di mesi, oppure non intervenire (o meglio "rattoppare") e ritrovarsi il pantano sperimentato lo scorso anno per tutta la stagione. Siamo già fuori tempo massimo, una decisione deve essere presa e comunicata”. Da pochi giorni sono comunque iniziati i lavori, che saranno di rifacimento complessivo del campo di gioco e che vedranno impegnati 20.000 euro. Per almeno un mese al Coppi non si giocherà.Poi la questione degli spalti:

“Durante la lunga trattativa tra Comune di Tortona e Derthona FbC 1908 per l'affidaamento dei campi, Noi Siamo il Derthona ha subito evidenziato all'amministrazione comunale lo stato indecente in cui si trovavano le infrastrutture dello stadio F. Coppi. Gradinata che cade letteralmente a pezzi, tribuna con infiltrazioni d'acqua anche sull'impianto elettrico, la foresta di erbacce e cespugli dietro la gradinata alta più di due metri e che tracimava sugli spalti. Stufi di aspettare gli interventi promessi (entro luglio, entro ferragosto, dopo ferragosto ...), si è provveduto autonomamente con diverse giornate di lavoro da parte di volontari per ripulire la gradinata, estripare tutte le erbacce interne e tagliare buona parte di quelle esterne, almeno nella "nostra" sezione di gradinata (finalmente ora dall'ultimo gradino si vede "cosa c'è dietro") e alla sistemazione dei gradoni maggiormente danneggiati. E sabato prossimo, tempo permettendo, si intende procedere alla ritinteggiatura! A dimostrazione che, se se si vuole uno stadio decente e che non sia a rischio di chiusura di qualche settore, non rimane altra soluzione che rimboccarsi le maniche. Ora però siamo veramente stufi. Chiediamo che il proprietario dell'impianto, il Comune di Tortona, garantisca la corretta conservazione e manutenzione di una struttura che fa parte del suo patrimonio”. Infine il ritardo della società per le tessere della campagna abbonamenti:

“Da metà luglio Noi Siamo il Derthona, nel perseguimento dell'obbiettivo di rinfocolare la passione e l'interesse per i leoni, ha concordato con la dirigenza del Derthona FbC 1908 la politica, l'organizzazione e la gestione della campagna abbonamenti 2013-14. Sono stati prodotti e affissi grandi poster già da inizio agosto visibili in tutta la città, che hanno suscitato ammirazione e interesse, sono stati distribuiti i volantini, i comunicati stampa e si è istituita la rete dei punti vendita. La società avrebbe dovuto occuparsi della sola stampa delle tessere di abbonamento e dei relativi rapporti con la Siae. Purtroppo fino a oggi gli abbonamenti non si sono ancora visti, costringendo a utilizzare il sistema delle prenotazioni, e questo ha creato non poca irritazione tra i tifosi che erano pronti a rispondere alla campagna lanciata”.

 

30/08/2013
Stefano Brocchetti - redazione@tortonaonline.net
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
-->