Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Basket - Serie A2

Doppio colpo Spizzichini-Ndoja in casa Derthona Basket

Prima Gabriele Spizzichini, poi l'italo-albanese Klaudio Ndoja. Sono questi i primi due colpi di mercato del Bertram Derthona, deciso a formare un altro roster d'alti livelli dopo l'esaltante stagione appena conclusa
TORTONA - Prima Gabriele Spizzichini, poi l'italo-albanese Klaudio Ndoja. Sono questi i primi due colpi di mercato del Bertram Derthona, deciso a formare un altro roster d'alti livelli dopo l'esaltante stagione appena conclusa. 

Play – guardia, classe 1992, alto 195 cm, Gabriele Spizzichini (foto a lato) ha mosso i suoi primi passi nel mondo della pallacanestro prima con il Basket Roma e poi con la Virtus Bologna, società con la quale ha esordito giovanissimo in massima serie nelle stagioni 2009/2010 e 2010/2011. La sua definitiva consacrazione arriva con la maglia della Virtus Siena in Div. Naz. A (stagione 2011/2012), che conclude con 9,5 punti, 4,6 rimbalzi e 1,9 assist di media a partita. Sempre in Div. Naz. A gioca le successive due stagioni, tra le fila della Pall. Ferrara 2011, chiudendole con ottime medie: 8,4 punti, 3,5 rimbalzi e 1,2 assist la prima; 8,2 punti, 4 rimbalzi e 1,8 assist la seconda. La stagione 2014/2015 effettua un salto di categoria (serie A2 Gold) consacrandosi anche in questo campionato, chiuso con 6,1 punti, 3,4 rimbalzi e 1,9 rimbalzi di media a gara. Il legame che si crea con l’allenatore è tale da permettergli di essere un’importante pedina della sua nuova società, la Givova Scafati, nella stagione 2015/2016 (6,1 punti, 3,4 rimbalzi e 2,6 assist di media), conquistando la Coppa Italia di categoria e chiudendo la stagione in gara cinque della semifinale play-off contro la Leonessa Brescia. La Coppa Italia la riconquista anche un anno più tardi con la maglia della Virtus Bologna, contribuendo altresì, con le sue ottime percentuali (5 punti, 2,6 rimbalzi e 1,9 assist di media ad allacciata di scarpa), alla vittoria del campionato di serie A2 ed al conseguente salto in massima serie. Nell’ultima stagione è ritornato alla Givova Scafati, dove, dopo aver chiuso al 2º posto il campionato di Serie A2 Girone Ovest (con 9.25 punti, 4,25 rimbalzi e 3.89 assist di media) ha visto concludersi al primo turno playoff contro la Bondi Ferrara il suo percorso nella post season. 

“Ho scelto Tortona perché ha un progetto nuovo e ambizioso, - ha dichiarato Spizzichini - una bella sfida. Inoltre ho anche la possibilità di giocare con tanti ragazzi che già conosco come Alibegović e Garri. Anche questo ha influito sulla mia scelta. Quella che ci aspetta spero sia una stagione positiva e sono certo che combatteremo per qualcosa di importante”.


Klaudio Ndoja, ala di 201 cm classe '85 nato a Scutari, arriva in Italia con tutta la famiglia nel '98 stabilendosi in Lombardia, dove trova la possibilità di sviluppare il suo talento grazie allo sport. Dopo un inizio nel campionato Csi, passa all’Aurora Desio nel 2002/2003, a Casalpusterlengo tra il 2003 e il 2005, a Sant’Antimo l’anno successivo e a Borgomanero nel 2006/2007. Alla fine di questa stagione, viene ingaggiato dalla Pierrel Capo d’Orlando, in Serie A. Una stagione, la prima nella massima serie, con 11 minuti e 3.7 punti di media a partita, poi il passaggio a Scafati, dove nella stagione 2008/2009 gioca nell’allora Legadue raggiungendo i playoff. Si conferma specialista della categoria negli anni successivi, prima all’Aurora Basket Jesi (2009/2010), poi al Basket Club Ferrara (2010/2011), quindi prendendo parte, da capitano, alla storica promozione in Serie A di Brindisi nel 2011/2012, conquistata nella finale dei playoff contro Pistoia, in un’annata che porta la società pugliese anche alla conquista della Coppa Italia di Legadue. Nel 2012/2013 riapproda così alla massima serie, dove con l’Enel Brindisi viaggia alla media di 17.5 minuti e 6.5 punti a partita, conquistando una tranquilla salvezza e percentuali importanti nel tiro da tre (36 su 79, col 45.6%).
Nel 2013/2014 è ancora Serie A con la Vanoli Cremona: altra salvezza senza patemi con un rullino di marcia da 23.5 minuti, 5.5 punti e 4.7 rimbalzi a partita. Nella stagione 2014/2015 sceglie una A2 Gold di primo piano con la Tezenis Verona, e viene ripagato con una stagione da 11.1 punti, 5.6 rimbalzi, 1.5 assist a gara, conquistando con la nuova maglia la Coppa Italia di categoria. Nella stagione 2015/2016 ha indossato la canotta della Dinamica Mantova nel campionato di Serie A2 Est: 32 minuti, 12.6 punti, 5.3 rimbalzi e 1.8 assist le medie/gara. Nell’estate 2016 viene ingaggiato dalla Virtus Bologna dove trascorrerà due anni. La prima stagione – quella 2016/2017 – è stata quella del ritorno in Serie A per le V nere. Promozione di cui Ndoja è stato uno dei principali artefici: 10.5 punti, 5.07 rimbalzi e il 52% nel tiro da tre punti, queste alcune delle statistiche di una post season da assoluto protagonista. Nella stagione 2017/2018 ritorna così in Serie A, sfiora i playoff con la Virtus – di cui ricopre anche il ruolo di capitano – e chiude la stagione regolare a 5.2 punti, 2.2 rimbalzi, tirando con il 57.6% da due e il 37.7% da tre. Nell’estate del 2012 è stato convocato dalla Nazionale maggiore albanese ed ha partecipato alle qualificazioni per l’Europeo di basket del 2013. 

Queste le sue prime parole da giocatore del Bertram Derthona: “Mi sento molto motivato, la società è giovane e con grandi ambizioni, e sono proprio queste ambizioni che mi hanno spinto a scegliere Tortona. Non sono uno a cui piace fare grandi proclami prima ancora di cominciare la stagione, penso che il campo come sempre parlerà per noi. Colgo l’occasione per ringraziare chi ha pensato a me per questo progetto ambizioso”.
23/06/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
-->