Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

"Lara non era consapevole di quel che faceva"

Il perito nominato dal tribunale di Alessandria ha depositato l'esito delle valutazioni: Lara Bombonati, la giovane di Garbagna convertita all'Islam ed accusata di appartenere ad una organizzazione terroristica, "non era capace di intendere e di volere"
CRONACA - E' accusata di appartenere ad una organizzazione terroristica internazionale legata all'islam, ma non era in grado di intendere e di volere. E' la conclusione a cui è giunto il perito nominato dal tribunale di Alessandria, il professor Adolfo Francia, dopo aver valutato il profilo psicologico della 26enne di Garbagna, arrestata nel giugno 2017 dagli agenti della Digos di Alessandria, su disposizione della procura di Torino.
L'esito della perizia è stato depositato nei giorni scorsi e sarà discusso nell'udienza fissata per il 19 aprile, davanti alla corte d'Assise.
Nel caso in cui la corte faccia propri gli esiti della perizia, per Lara si potrebbero aprire le porte del carcere, dove è detenuta, ed aprirsi quelle di un centro di cura.
L'avvocato di difesa, Lorenzo Repetti, aveva chiesto che la ragazza venisse sottoposta ad una perizia già nelle fasi preliminari del processo, ma il Gup aveva rigettato la richiesta e il percorso giudiziario aveva preso il via.
Erano state depositate tuttavia due relazioni, una della difesa, del consulente Mario Ancona, che indicava quanto meno una seminfermità mentale, e l'altra di Maurizio Desana, per il pubblico ministero, che arrivava a conclusioni contrarie. Dopo le prime udienze e le testimonianze di chi era vicino a Lara, prima e dopo la conversione all'Islam, la Corte stessa aveva richiesto la perizia superpartes. 
Sia la suocera della ragazza, madre del marito Francesco Cascio, del quale si sono perse le tracce e si presume deceduto, sia la sorella gemella avevano raccontato infatti del difficile percorso di Lara e di Francesco, che si erano conosciuti in una chat per autolesionisti e, dopo la conversione, erano alla ricerca di un luogo dove poter professare "l'islam puro". 

Se la Corte accoglierà le conclusioni a cui è giunto il professor Francia, Lara potrebbe essere prosciolta dalle accuse. Si aprirebbe per lei un percorso di recupero al di fuori dal carcere.
9/04/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
-->