Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Villalvernia

Villalvernia, un libro ne racconta la storia

Gian Carlo Vaccari ha presentato la sua "Storia di Villalvernia", che racconta le vicende del borgo dai tempi più remoti fino ai giorni più vicini a noi
VILLALVERNIA – Sabato 17 novembre, presso il salone del Comune c’è stata la presentazione del libro “Storia di Villalvernia”, scritto da Gian Carlo Vaccari. Insieme con l’autore, il sindaco di Villalvernia Franco Persi e Federico Buffoni a farne una presentazione dell’opera. L’opera è la storia del paese, partendo da lontano per arrivare fino ai giorni più vicini a noi.

Il Comune si è fatto carico delle spese per l’acquisto delle copie messe in stampa e il libro non sarà in vendita, ma chi avrà piacere di fare un’offerta, questa sarà devoluta alle scuole del paese. Così infatti ha chiarito ai presenti il sindaco. Dotta la presentazione di Buffoni, giornalista per tanti anni del quotidiano “Il Secolo XIX” e telecronista degli incontri di calcio. Ha esaltato la qualità del libro per i contenuti, per la bravura dell’autore e per la sua leggibilità. Vaccari poi, ha citato il bombardamento del primo dicembre 1944 e i documenti che chiariscono i fatti. L’esatto numero degli aerei, che furono 18. Il tipo di aereo, la provenienza da una base militare in Corsica. L’obiettivo preciso fu il ponte ferroviario. Come ben si sa, fu colpito tutt’altra parte, col gran numero di vittime che ne conseguì.

Al tavolo siede anche Giulio Corana, villalverniese, che trae spunto da alcune parti del libro. Cita il brano in cui si fa riferimento allo stato di povertà in cui versava il paese nel 1673. Ricorda la parte in cui si racconta di quando, nelle giornate 17 e 18 del mese di agosto si svolgeva la fiera da bestiame. Se ne perse col tempo l’usanza a seguito di una modifica decisa dal Comune che la spostò in occasione della Patronale di ottobre. Ancora, la parte in cui si cita di un broglio elettorale nel 1865. Tutto da leggere. Bello il quadro che se ne fa del paese alla vigilia dell’Olocausto villalverniese. Come si presentava la vita del paese in allora, fino al 30 novembre 1944. Ringrazia l’autore per aver saputo cogliere e trasmettere emozioni. Il sindaco Persi ringrazia tutti i presenti, che sono tanti ed hanno riempito la sala. Grazie alla Pro Loco che ha contribuito con tutto lo staff. Grazie ai sindaci e all’avvocato Benedetto Gritta per aver donato al Comune una stampa antica.
25/11/2018
Giampaolo Pepe - novionline@novionline.net
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
-->